Crea sito

Dybala al capolinea?

Le parole di Allegri gettano un’ombra sul giocatore, il suo futuro non è più così bianco-nero

TORINO- La conferenza pre-partita di Allegri non ha assolutamente chiuso il caso Dybala, anzi: il giocatore, dopo le parole di Nedved che lo invitavano a curare maggiormente la parte atletica e calcistica della sua vita, è stato ripreso anche dall’allenatore toscano che lo ha invitato a migliorare nella continuità di rendimento e nella maggior incisività all’interno dei novanta minuti.

“Dybala? difficile che giochi,rimane comunque a disposizione” questa la frase clou della conferenza stampa alla vigilia della partita con la compagine bolognese.

Quello che è certo è che dentro e fuori dal campo l’argentino non stia passando un momento memorabile: dalla convocazione con la nazionale argentina di metà novembre il fantasista bianconero è tornato sfiduciato e scarico sotto l’aspetto atletico e motivazionale, fornendo spesso prove poco brillanti e deludenti, come nel match di Champions League contro l’Olympiakos e in campionato contro il Benevento.

Quello che in estate sembrava uno scenario poco probabile potrebbe diventare realtà nella prossima sessione di calciomercato estiva: una Juve senza Paulo Dybala è un’eventualità tutt’altro che remota, complice il recente passaggio della squadra bianconera al 4-3-3, schieramento che penalizzerebbe e limiterebbe il talento dell’asso argentino.

Un centrocampo più muscolare e dinamico potrebbe portare ad una dolorosa cessione, a patto di reinvestire i proventi per permettere la crescita continua della squadra, soprattutto nel contesto europeo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.